Articolo

10 statistiche di ricerca di Google che devi conoscere nel 2021 [Infografica]

Siamo tutti costantemente curiosi. Ecco perché esistono i motori di ricerca: per rendere la nostra vita più facile e per placare la nostra infinita sete di informazioni.

Grazie ai motori di ricerca, abbiamo una quantità incommensurabile di informazioni a nostra disposizione con il semplice tocco di un pulsante. È difficile immaginare come fosse la vita prima di un così facile accesso alle informazioni. Tanto che Google è diventato sinonimo di Internet.



Scavare in queste statistiche di ricerca di Google ti aiuterà a comprendere il comportamento degli utenti e le tendenze di ricerca su Internet, nonché come puoi ottimizzare il tuo sito web per ottenere il massimo dalle tue risorse. Oppure potrebbero essere interessanti solo se stai cercando alcuni dati rapidi sulle statistiche di ricerca di Google.



Quindi iniziamo con le prime dieci statistiche di ricerca di Google che devi conoscere per il 2021:

quanto costano gli annunci video di Facebook

Contenuto del post



Non aspettare che lo faccia qualcun altro. Assumi te stesso e inizia a chiamare i colpi.

Inizia gratuitamente

1. Google è il sito web più visitato

Google è il sito web più visitato

Non sorprende che Google sia il sito web più visitato. Per mettere un numero su di esso, è stato visitato Google 62,19 miliardi di volte quest'anno (Similarweb, 2019).



Ogni giorno miliardi di utenti si affidano a Google per eseguire le loro ricerche quotidiane. Ma, oltre ad essere un motore di ricerca, Google fornisce anche una serie di altri servizi. Ciò include Gmail, il loro popolare servizio di posta elettronica, nonché Google News, Google Shopping e anche come piattaforma di video e immagini.

Un altro fatto divertente è che in giro 7,2 per cento di questo traffico viene da persone che cercano su Google il termine 'Google'.

2. Google domina il mercato dei motori di ricerca

Google domina il mercato dei motori di ricerca

Dato che Google è il sito web più visitato al mondo, questa prossima statistica non sarà troppo sorprendente per te. Google domina il mercato dei motori di ricerca. In effetti, a partire da luglio 2019, Google detiene 92,18 per cento della quota di mercato (Gs.statcounter, 2019).

Per mettere questa statistica in prospettiva, confrontiamo la quota di mercato dei motori di ricerca di Google con altri popolari motori di ricerca là fuori. Bing detiene il 2,32% della quota di mercato, Yahoo! detiene l'1,6% della quota di mercato totale e sia Baidu che Yandex possiedono ciascuno meno dell'1% della quota di mercato totale.

Dall'introduzione della ricerca su Google nel 1997, tutti gli altri motori di ricerca hanno dovuto affrontare un periodo piuttosto difficile nel tentativo di raggiungere lo stesso livello di Google. Negli ultimi dieci anni, Google ha mantenuto un'elevata quota di mercato nel mercato dei motori di ricerca. E realizza la maggior parte delle sue entrate attraverso la pubblicità. Ma nel corso del tempo, Google ha anche ampliato i suoi servizi alla posta, agli strumenti di produttività, ai dispositivi mobili e ad altre iniziative. Questa combinazione ha anche portato Google a guadagnare uno dei più alti ricavi delle società tecnologiche nel 2018.

3. Quante ricerche su Google vengono effettuate al giorno?

Quante ricerche su Google vengono effettuate al giorno?

come ci si iscrive a youtube

Quindi, eravamo tutti curiosi di conoscere questa statistica di ricerca. Sappiamo che ogni giorno vengono effettuate molte ricerche su Google, ma quante esattamente? I processi di Google sono terminati 3,5 miliardi di ricerche al giorno (Internetlivestats, 2019).

Se analizzi questa statistica, significa che Google elabora in media oltre 40.000 query di ricerca ogni secondo. Diamo anche un'occhiata a come sono progredite le ricerche di Google all'anno. Nel 1998, Google elaborava oltre 10.000 query di ricerca al giorno. In confronto, entro la fine del 2006, la stessa quantità di ricerche sarebbe stata elaborata da Google in un solo secondo. Quindi, in meno di un decennio, Google è passata dall'essere appena conosciuto a una parte integrante della vita quotidiana dei ricercatori, in tutto il mondo.

Il tasso di crescita delle ricerche su Google è aumentato in modo significativo nel primo decennio del 21 ° secolo, ma ha iniziato a diminuire nel 2009 e nel 2010 e attualmente è stimato intorno al dieci percento all'anno.

come usi gli emoji su mac

4. Utilizzo di Google Lens

Utilizzo di Google Lens

In qualità di re dei motori di ricerca, Google sta rendendo davvero facile per i suoi utenti condurre query.

Non solo le ricerche su Google vengono eseguite tramite canali convenzionali come browser desktop e mobili, ma gli utenti stanno anche esplorando opzioni più recenti come Google Lens.

Lanciata nel 2017, Google Lens è un'app alimentata dall'intelligenza artificiale e dal machine learning. Aiuta gli utenti a identificare gli oggetti attraverso le fotocamere dei loro smartphone. Tutto quello che devono fare è dirigere le loro telecamere sull'oggetto e chiedere all'Assistente Google di cosa si tratta.

Anche le sue funzionalità vengono costantemente aggiornate. A poco più di un anno dal suo lancio, Google Lens è stato in grado di riconoscere fino a un miliardo oggetti diversi. Con tutto ciò che offre, sta sicuramente dimostrando il suo fascino. Ad oggi, è stato chiesto più di un miliardo domande (Google, 2019).

Inoltre, la sua funzione di ricerca non è limitata alle sole immagini. Google Lens aiuta anche a tradurre il testo (supporta più di 100 lingue) e ha la capacità di leggere il testo ad alta voce, l'ultima delle quali è particolarmente utile per gli utenti che hanno difficoltà a leggere piccoli testi.

5. Numero di ricerche Google per cellulari

Numero di ricerche Google per cellulari

Con il mobile che sta guadagnando popolarità quasi ovunque, la ricerca di Google non fa eccezione. Il mobile è primo anche su Google. Quando diamo un'occhiata al numero di ricerche su Google in base al dispositivo, 63% del traffico di ricerca organico di Google negli Stati Uniti originato da dispositivi mobili (Merkleinc, 2019).

La ricerca mobile si riferisce alle ricerche Google effettuate utilizzando un dispositivo mobile come uno smartphone o un tablet. Dall'ultimo trimestre del 2013, le ricerche da dispositivo mobile su Google negli Stati Uniti è aumentato. Quando si confrontano i tipi di ricerche su dispositivi diversi, è più probabile che gli utenti su tablet o smartphone eseguano ricerche locali, cercando risposte a una particolare query che è più probabile che sia basata sulla posizione. Le ricerche effettuate utilizzando dispositivi mobili vengono in genere eseguite con in mente risultati meno complessi, che potrebbero includere fatti veloci, piuttosto che l'apprendimento di argomenti complessi.

6. Qual è la query più ricercata su Google?

Qual è la query più ricercata su Google?

Quindi, ormai sappiamo che le persone cercano molto su Google, ma qual è la query più cercata su Google? A partire da ottobre 2019, Facebook era il parola chiave più cercata su Google (Ahrefs, 2019).

Non sorprende che l'elenco delle query più cercate sia dominato dalle ricerche con marchio. Il secondo termine più cercato è YouTube e il terzo è Amazon. Le prime tre query più cercate su Google hanno tutte un volume di ricerca superiore a 100 milioni di ricerche in un mese. Questo volume di ricerca mostra quante volte una parola chiave viene cercata su Google al mese. Ma poiché la domanda di ricerca per molte parole chiave oscilla da un mese all'altro, il numero viene calcolato come media annuale.

Con che frequenza utilizziamo la Ricerca Google?

Senza nemmeno dare un'occhiata a questa statistica, sappiamo che dipendiamo davvero da Google. Più volte al giorno, ci rivolgiamo a Google per risolvere le nostre domande per noi. Per essere precisi, l'84 per cento degli intervistati usa Google almeno 3 volte al giorno o più spesso (Moz, 2019).

La ricerca su Google ha visto molti cambiamenti negli ultimi anni. Google ha anche introdotto molti nuovi componenti nei normali risultati di ricerca che stavamo ottenendo circa dieci anni fa. Con gli aggiornamenti, molte ricerche rapide ricevono una risposta ancora più rapida grazie a Snippet in primo piano o Knowledge Panels. Otteniamo risultati migliori per ciò che potremmo cercare in termini di video o immagini, dove questa potrebbe essere stata la scelta preferita degli utenti in primo luogo. Facendo un ulteriore passo avanti, Google ha anche introdotto le caselle 'Le persone chiedono anche', che aiutano gli utenti a scavare più a fondo nella loro query originale mostrando loro ulteriori domande che potrebbero essere pertinenti per loro.

come farsi vedere su instagram

8. Quasi la metà di tutte le ricerche di prodotti inizia su Google

Quasi la metà di tutte le ricerche di prodotti inizia su Google

Proprio come molte altre ricerche, Google è anche un punto di partenza per quasi la metà delle ricerche di prodotti. 46 percento delle ricerche di prodotti iniziare su Google (Jumpshot, 2018). Con i dati più recenti, Amazon supera Google quando si tratta di ricerche di prodotti, con il 54% delle ricerche che iniziano su Amazon. Il rapporto Jumpshot ci mostra che Amazon e Google hanno cambiato posizione dal 2015 al 2018 in termini di piattaforma preferita per gli utenti che iniziano la ricerca dei prodotti.

Questo può anche essere davvero utile per i professionisti del marketing che stanno cercando di farlo comprendere il percorso dell'acquirente e come possono semplificare la vita dei loro clienti. Sapere da dove partono le ricerche di prodotti può aiutare i professionisti del marketing a conoscere il loro potenziale impatto durante le diverse fasi del percorso dell'acquirente del cliente. Questo può essere utile per assicurarsi che stiano fornendo le informazioni giuste agli utenti per aiutarli a prendere la giusta decisione di acquisto.

9. Importanza della prima pagina SERP

Importanza della prima pagina SERP

Se stai cercando qualcosa su Google, è probabile che rimarrai sulla prima pagina. Infatti, 90 per cento degli intervistati hanno affermato che probabilmente avrebbero fatto clic sulla prima serie di risultati (Searchengineland, 2018). È probabile che, se non riesci a trovare i risultati desiderati nella prima pagina, finirai per modificare la query, invece di guardare la seconda pagina.

come trovare emoji su mac

Lo stesso sondaggio ha anche rivelato che il 60% degli utenti di dispositivi mobili era 'molto propenso' a fare clic sui primi due o tre risultati di ricerca visualizzati. Ciò pone sempre più l'accento sul fatto che le classifiche organiche contano. Il motivo più importante per cui vuoi posizionarti più in alto è aumentare la tua visibilità agli utenti. Soprattutto se sei un'azienda, dovresti sforzarti di essere sulla prima pagina delle SERP di Google. Riduci drasticamente la tua visibilità andando oltre la prima pagina di Google.

10. Risultati delle ricerche organiche

Risultati delle ricerche organiche

Ricerca organica prodotta 23 per cento di tutte le visite al sito nel secondo trimestre del 2019 (Merkle, 2019). Il rapporto ci mostra che la ricerca organica è diminuita della percentuale anno su anno nel secondo trimestre del 2019. Le visite di ricerca organica sono diminuite su tutti i dispositivi, ma questa tendenza è stata la più visibile sui telefoni cellulari.

Il motivo principale di questo calo delle ricerche organiche potrebbe essere dovuto alla crescita della ricerca a pagamento e delle visite dirette al sito. Ciò non significa che i risultati di ricerca organici non siano più importanti, ma che altre fonti stanno guadagnando visibilità. Il motivo principale per cui i risultati organici rimarranno i tuoi migliori amici è perché il traffico organico è mirato. Se soddisfi i tuoi risultati per fornire una soluzione a una specifica query dell'utente, è probabile che avrai maggiori probabilità di acquisire un nuovo cliente.

Conclusione: statistiche di ricerca di Google

È chiaro che Google continua a dominare in modo schiacciante il mercato della ricerca. Ma ciò non significa che gli altri motori di ricerca debbano essere ignorati. I motori di ricerca come Bing, Baidu e altri continuano ad acquisire importanza. Ecco perché è importante che gli operatori di marketing tengano presente gli altri motori di ricerca per essere in grado di rivolgersi a un pubblico di nicchia. Non solo, ma anche piattaforme come Facebook e Amazon hanno mantenuto la loro crescita nel corso degli anni. Comprendere le tendenze di ricerca di Google può aprire le porte agli operatori di marketing per migliorare i propri CTR e tassi di conversione.

Statistiche di ricerca di Google 2020

Riepilogo: statistiche di ricerca di Google 2021

  1. Google è stato visitato 62,19 miliardi di volte quest'anno.
  2. Google detiene il 92,18% della quota di mercato a luglio 2019.
  3. Google elabora oltre 3,5 miliardi di ricerche al giorno.
  4. Più di un miliardo di domande sono state poste su Google Lens.
  5. Il 63% del traffico di ricerca organico di Google negli Stati Uniti proveniva da dispositivi mobili.
  6. Facebook è stata la parola chiave più cercata su Google.
  7. L'84% degli intervistati utilizza Google più di 3 volte al giorno o più spesso.
  8. Il 46% delle ricerche di prodotti inizia su Google.
  9. Il 90% degli intervistati ha affermato che probabilmente avrebbe fatto clic sulla prima serie di risultati.
  10. La ricerca organica ha prodotto il 23% di tutte le visite al sito.

Vuoi saperne di più?

Pensi che abbiamo coperto tutte le tue statistiche di ricerca di Google preferite? O ci siamo persi qualcosa? Fateci sapere nei commenti qui sotto.



^