Biblioteca

25 domande per aiutarti a definire la tua strategia di marketing sui social media (e come trovare le risposte)

Che tu sia avviare un piano di social media marketing da zero o ridefinendo un esistente strategia sui social media , abbiamo scoperto che dedicare un momento a riflettere su alcune domande chiave può essere un esercizio davvero prezioso.

Queste grandi domande importanti, la 'B' maiuscola, la 'I' maiuscola, possono aiutarti a intraprendere il percorso migliore con i tuoi sforzi sui social media e assicurarti che il tempo che dedichi è rivolto ai posti giusti e ai tuoi obiettivi principali.



Ho elencato qui 25 delle domande che ho trovato più utili quando ho ideato strategie per i social media per il mio marchio personale e per la condivisione con Buffer. Inoltre, sono felice di condividere come penso di rispondere anche a queste domande. Sarebbe bello anche ascoltare i tuoi pensieri e la tua esperienza sull'argomento!



domande sulla strategia sui social media

25 domande per aiutarti a definire la tua strategia sui social media

Michael Brenner ha condiviso un post utile sulle 21 domande che ha trovato utili per definire una strategia per i contenuti. Ha dato il via allo stesso processo di pensiero per me con la nostra condivisione sui social media.

Quali domande ho trovato più utili per definire la mia strategia sui social media?



Ecco i 21 che mi sono venuti in mente.

Sulla definizione degli obiettivi

1. Perché ti sei iscritto ai social media?

2. Qual è lo scopo generale del tuo marchio?



3. Cosa intendete ottenere tu o la tua azienda con i social media?

Ho scoperto che queste domande spesso ti portano su un paio di percorsi paralleli.

Il primo è pensare in grande con gli obiettivi che ti sei prefissato, pianificando una missione per il motivo per cui sei sui social media. Il secondo è fissare obiettivi specifici per supportare la missione e lo scopo che hai definito.

In questo senso diventa un approccio macro-micro: le macro, le grandi idee si legano direttamente alle micro, piccole implementazioni.

C'è un'ottima immagine di Samuel Hulick presso User Onboarding che mostra come inquadrare le domande del quadro generale come lo scopo del marchio. Pensa non solo a quale sia il tuo prodotto o servizio, ma anche all'effetto finale che ha sui tuoi clienti. Pensa ai vantaggi, non alle funzionalità.

come creare un canale YouTube sul tuo telefono
La gente di Mario compra versioni migliori di se stessa

E quando si tratta di implementare queste idee in obiettivi specifici, ci sono molti ottimi framework tra cui scegliere. Un modo per avvicinarsi alla definizione di micro obiettivi è un metodo chiamato SMART , che cerca di creare obiettivi che siano

  • Specifica
  • Misurabile
  • Raggiungibile
  • Pertinente
  • Limitato nel tempo

Risorse utili: 'Le persone non acquistano prodotti, acquistano versioni migliori di se stesse'

Conoscere il tuo pubblico

4. Qual è il tuo pubblico di destinazione?

5. Quali canali social usano?

6. Quali argomenti e fonti di informazione sono più importanti per loro?

7. Quali eventi sono importanti per loro e per le loro vite?

8. Quali problemi puoi aiutarli a risolvere?

9. Quali lavori puoi aiutarli a completare?

Il primo passo con questa sezione è pensare profondamente al tuo pubblico. Alcune aziende e prodotti possono ricavare dai dati dei clienti o da ricerche di mercato, costruire persone per i loro clienti. Altri profili social, ad esempio per i marchi personali, potrebbero nascere da un'intuizione sulla composizione del loro pubblico.

Ce ne sono anche molti utili strumenti di ricerca di mercato che può aiutare con le informazioni sul pubblico. Typeform sondaggi e Followerwonk le analisi sono un paio delle mie preferite.

Una volta che hai acquisito una buona conoscenza della composizione del tuo pubblico, puoi scoprire su quali social network sono presenti questi segmenti e puoi pensare a come il tuo prodotto o servizio si adatta alle esigenze del tuo pubblico.

Un modo per considerare l'adattamento è con il concetto di Jobs-To-Be-Done. Un JTBD non è un prodotto, un servizio o una soluzione specifica, è lo scopo più alto per il quale i clienti acquistano prodotti, servizi e soluzioni.

diagramma dei lavori da svolgere
  1. Principali lavori da svolgere, che descrivono l'attività che i clienti vogliono realizzare.
  2. Lavori correlati da svolgere, che i clienti desiderano eseguire insieme ai lavori principali da svolgere.

Per esempio, un milkshake può essere più di un milkshake ?

come faccio a creare un nuovo account YouTube
A volte i lavori da svolgere non sono così semplici come si potrebbe pensare. Ad esempio, un fornitore di fast-food ha scoperto che i suoi clienti stavano acquistando frullati aromatizzati quando, di fronte a un lungo e noioso tragitto nel traffico, non solo cercavano un alimento comodo e non disordinato al mattino, ma volevano anche fare il loro tragitto giornaliero. più interessante intrattenendosi con una colazione che ha richiesto un po 'di tempo per essere consumata.

Risorse utili: Come scegliere i tuoi social network , Strumenti di ricerca di mercato

Sulla definizione del tuo marchio

10. Qual è la voce del tuo marchio?

11. Qual è il tono dei tuoi aggiornamenti sui social media?

12. Quali emozioni speri di trasmettere attraverso le immagini e i messaggi del tuo brand?

Uno dei miei fattori sottovalutati preferiti di una buona strategia sui social media è voce e tono . Le parole che usi e le emozioni che trasmetti hanno un enorme impatto sul tuo pubblico e sul modo in cui viene percepito il tuo marchio.

Il distillato ha messo insieme un'ottima guida nel trovare la voce e il tono per il tuo marchio. Ecco un esercizio che raccomandano.

Alcuni ottimi esempi sono le guide ai toni per MailChimp e Mozilla . Ne abbiamo anche creato uno per la nostra voce e tono Buffer anche.

Risorse utili: Come trovare una voce e un tono per la condivisione sui social media

Sulla pianificazione dei contenuti

13. Quali tipi di contenuti devo pubblicare su quali piattaforme social?

14. Quale tipo di contenuto supporta meglio la tua missione di content marketing?

15. Quali sono i principali argomenti, categorie o messaggi che supportano il tuo marchio?

16. Dovresti usare i social media per fornire il servizio clienti?

Social Media Explorer chiama questa sezione 'Scegliere i tuoi pulsanti di scelta rapida.' Mi piace! Qui troverai i tipi di contenuti che risuonano meglio con il tuo marchio e il tuo pubblico (scoperti nelle sezioni precedenti).

Queste domande possono aiutarti a determinare quali argomenti tratti sui social media e quale tipo di media pubblichi (aggiornamenti di testo, collegamenti, citazioni, foto, video, ecc.).

Per i tipi di media, Jason DeMers di Search Engine Land ha condiviso un'utile analisi dei modi per esaminare i punti salienti dei diversi social network, comprese immagini, video, ecc.

  1. Reti cucina-lavello: Twitter e Facebook
  2. Reti basate su immagini : Pinterest, Instagram, Tumblr
  3. Reti video: YouTube, Vimeo, Vine
  4. Reti incentrate sul business: LinkedIn
  5. Reti SEO e paternità : Google+
  6. Reti basate sulla posizione: Foursquare, Yelp
  7. Reti di nicchia: reddit

Risorse utili: Come pianificare i contenuti per la settimana / il mese a venire

Sulla creazione di contenuti

17. Quali risorse realistiche abbiamo?

18. Chi dovrebbe configurare e gestire gli account sui social media della mia azienda?

19. Qual è il flusso di lavoro dalla creazione del contenuto alla pubblicazione?

come aggiungere un video su facebook

20. Con quale frequenza devo pubblicare nuovi contenuti sui miei social network?

21. In che modo i social media si adattano alle nostre altre campagne?

Quando prendi in considerazione le risorse che hai a disposizione, è bene pensare non solo al tempo, all'energia e alla manodopera che dovrai impegnarti a condividere sui social media, ma anche pensare alle competenze che tu o altri potreste avere . È possibile che ci possa essere una curva di apprendimento per andare avanti con i social e che ciò potrebbe influire sul tempo necessario per iniziare e sul tempo necessario per continuare.

Per il contenuto specifico in sé, un modo che abbiamo trovato utile per trovare risposte qui è guardare agli account che ci ispirano.

Per esempio, Pickings cerebrali su Facebook sta facendo cose incredibili con la crescita dei suoi fan e il coinvolgimento dei post. Quello che ho imparato dalla pagina è che è fantastico riconfezionare e ripubblicare articoli più volte e che le immagini accattivanti hanno un effetto enorme!

post di prelievi cerebrali

Risorse utili: La frequenza ideale per gli aggiornamenti sui social media , Un giorno nella vita di un social media manager

Sull'analisi e la misurazione

22. Come misurerai il ROI e definirai il successo con la tua strategia sui social media?

23. Cosa sta lavorando con i tuoi sforzi di marketing sui social media?

24. Qual è il percorso del cliente dalla ricerca all'acquisto?

25. Dove si inseriscono i social media nella tua canalizzazione?

La fase di misurazione è grande e non meno importante delle altre anche se spesso arriva per ultima. Avere risposte a queste domande in anticipo ti aiuterà a seguire la tua strategia e vedere cosa funziona.

Misurazione del ROI è un argomento molto dibattuto. Abbiamo trovato molto valore in benchmarking delle nostre statistiche sui social media così possiamo confrontare il rendimento dei nostri post. Per il ROI stesso, ci sono molti ottimi modi per considerare in che modo il coinvolgimento sui social media è direttamente correlato alle vendite e, spesso, queste conversazioni si riferiscono al punto in cui i social media si inseriscono nella canalizzazione, il percorso del cliente. Ecco un ottimo diagramma a imbuto dal blog di Moz .

Risorse utili: La guida completa per principianti al benchmarking , Quali statistiche contano sui social media

Quali domande aggiungeresti?

Queste 25 domande sono alcune di quelle che mi hanno aiutato a definire le strategie dei social media in passato.

Mi piacerebbe sapere quali domande sono state utili durante il tuo viaggio!

Sentiti libero di lasciare qualsiasi pensiero nei commenti. Mi piacerebbe chattare di più lì.

Fonti di immagini: The Noun Project , Blurgrounds , Unsplash , Onboarding degli utenti , Toolkit degli innovatori , Moz



^