Biblioteca

La guida completa alla scelta di un calendario dei contenuti: strumenti, modelli, suggerimenti e altro

Appunti su post-it

Sai cosa pubblichi, condividi e scrivi nel blog questo giovedì?

Che ne dici di due giovedì da adesso? Giovedì del mese prossimo? Giovedì prossimo anno ?



Non abbiamo capito le cose in modo così estremo qui a Buffer, ma lo abbiamo fatto qualche idea di cosa ci aspetta . (Quelli di voi che sono pianificatori annuali, il nostro cappello è tolto!) Contenuto della pianificazione lontano nel futuro è un elemento comune a molti strategie di marketing e l'ex calendario dei contenuti, nelle sue numerose forme e forme, si adatta perfettamente a questo ruolo.



Quale calendario usi per il tuo social media marketing e la creazione di contenuti?

Sentiamo molto interesse per i calendari dalla nostra comunità, quindi ho cercato di trovare alcuni dei migliori strumenti e modelli per calendari di contenuti premium e gratuiti, nonché il



elementi che ne fanno un buon esempio: chi, cosa, quando, dove e perché pianificare i contenuti una settimana alla volta, un mese alla volta o un anno alla volta. Ecco cosa ho scoperto.

Il disegno psicologico di un calendario di contenuti visivi

Di recente ha tenuto un webinar con il team su Twitter e incluso in lo slidedeck del webinar era una diapositiva di un calendario dei contenuti. Questa diapositiva è stata un grande successo con tutti coloro che l'hanno vista e la nostra comunità voleva sapere: cos'è questo calendario e dove posso trovarlo?

Calendario di Twitter

Si scopre il calendario era solo un grafico . Tuttavia, il magnetismo di quella grafica ci ha fatto pensare: cosa ha reso la diapositiva del calendario così attraente?

Ho trovato un paio di teorie psicologiche che potrebbero spiegare perché.



1. I calendari funzionano come modelli mentali, mostrandoci qualcosa di familiare per aiutarci a comprendere qualcosa di difficile.

Ora, non sto dicendo che bloggare o twittare lo sia difficile , di per sé. Ma psicologicamente, è molto più facile pensare ai contenuti quando ci vengono presentati come un calendario. Quando vediamo il nostro lavoro disposto in un calendario, lo troviamo molto più gestibile . La familiarità del calendario riduce al minimo la difficoltà del nostro lavoro e invece lo rende eccitante, fresco e divertente, e siamo entusiasti di mantenerlo.

2. Un semplice calendario visivo riduce notevolmente la sua difficoltà percepita.

Dice l'analisi costi-benefici che il nostro comportamento è influenzato da quanto facile o difficile percepiamo un'azione. Un calendario dall'aspetto semplice ha maggiori probabilità di ottenere una reazione positiva e viscerale, come abbiamo sperimentato quando abbiamo mostrato a tutti la grafica del calendario nel webinar.

La legge di Hick è simile. Secondo questa legge, impieghiamo più tempo per prendere una decisione quando ci troviamo di fronte a più opzioni. Il calendario di Twitter era semplice, pulito e dava l'impressione di poche opzioni, il che potrebbe spiegare la sua popolarità.

Queste teorie potrebbero essere utili da tenere a mente quando scegli un calendario dei contenuti tutto tuo. Trovane uno che sia familiare, semplice e facile da usare e sarai più propenso a mantenerlo.

3 modi in cui un calendario può migliorare la creazione dei tuoi contenuti

Usiamo un tipo di calendario dei contenuti qui a Buffer e, sulla base delle conversazioni con altri creatori di contenuti e social media marketer, è chiaro perché pensare in termini di calendario può essere così utile e perché scrivere il tuo piano può essere utile. Ecco tre dei vantaggi:

1. Dai una visione d'insieme dei tuoi contenuti e colma eventuali lacune

Un calendario dei contenuti ti offre una nuova prospettiva sia nel modo in cui pensi ai tuoi contenuti sia nel modo in cui vedi i tuoi contenuti. Puoi esaminare i tuoi aggiornamenti, la condivisione e i post del blog da una vista di 10.000 piedi, dove non puoi fare a meno di notare il quadro generale. È facile perdersi nei dettagli quando sei nel processo di creazione di contenuti a testa in giù, quindi avere una sessione di visione più ampia per creare il calendario e dare un'occhiata regolare al calendario una volta che è stato creato può aiutarti a contestualizzare il tuo lavoro.

Testa in alto a testa in giù

2. Pianifica e organizza eventi, date e lanci chiave

Ti è mai capitato di vedere un evento di soppiatto? Ci sono già stato e nella folle fretta di produrre contenuti per l'evento, avrei preferito averlo scritto su un calendario. Quando pianifichi i tuoi contenuti con largo anticipo, puoi farlo prepara e organizza le date chiave che potrebbero influenzare i tuoi contenuti . Come vedrai di seguito, molti grandi marchi pianificano molto in anticipo per coprire gli eventi ricorrenti e le date importanti che sembrano verificarsi nello stesso periodo ogni anno.

3. Garantire un sacco di tempo di preparazione per preparare i contenuti per la pubblicazione

Lavorare sui post del blog è il mio piacere colpevole. (Non so perché ho bisogno di sentirmi in colpa per questo, ma lo faccio.) I calendari mi aiutano a vedere cosa sta succedendo così posso ritagliarmi del tempo nel mio programma per andare avanti. Pam Moore chiama questo l'approccio del tamburo allo sviluppo dei contenuti . Jamie Griffiths, scrivendo a Convince and Convert , descrive l'effetto che questo ha sulla coerenza e sulla competenza:

In generale più avanti pianifichi la pubblicazione dei tuoi contenuti digitali, migliore sarà la tua posizione per produrre un flusso coerente di contenuti che costruisce l'esperienza percepita del tuo marchio nelle aree tematiche scelte.

Dovresti avere un calendario settimanale, mensile o annuale? Sì.

CoSchedule, creatori di un pratico calendario editoriale WordPress collegare , consigliano che un buon processo di creazione del calendario includa una manciata di periodi di tempo diversi. Il loro processo in tre fasi va così :

  1. Inizia con una revisione annuale
  2. Inizia a raccogliere idee
  3. Inserisci il contenuto nei calendari mensili

Lo scopo del processo è quello di pensa a un quadro generale dei contenuti che crei e condividi . È simile all'approccio heads-up / heads-down che ho menzionato sopra. Devi alzare la testa ogni tanto per vedere dove sei diretto.

Il tuo calendario dovrebbe includere contenuti del blog o contenuti dei social media? Sì.

Non esiste un modo sbagliato per creare un calendario dei contenuti.

Come vedrai negli strumenti di seguito, alcuni calendari includono post di blog e aggiornamenti sui social media. A seconda del modo in cui è configurato il tuo team di marketing, puoi accedere ai calendari da qualsiasi numero di modi diversi.

Molte strategie di contenuto iniziare con le persone di marketing e i messaggi del contenuto si allineano per soddisfare esigenze e clienti diversi. L'identificazione di questi diversi tipi di pubblico probabilmente guiderà il modo in cui il tuo calendario è disposto. Ad esempio, il nostro contenuto Buffer potrebbe essere l'80% di suggerimenti sui social media, il 10% di suggerimenti sul Buffer e il 10% di annunci sui prodotti.

Il prossimo passo è decidere quali tipi di contenuti puoi inserire nel tuo calendario, inclusi i post del blog e gli aggiornamenti dei social media. Ecco un elenco di contenuti che potresti considerare di aggiungere:

  • Post di blog regolari
  • Aggiornamenti sui social media
  • Post, serie o temi ricorrenti
  • Fotografie
  • Video
  • Casi studio
  • Infografiche
  • Grafici
  • E-book
  • Notizie e annunci aziendali
  • Lanci di prodotti
  • Eventi di settore
  • Contenuto stagionale

(Abbiamo molti post utili su la frequenza ottimale per la pubblicazione di contenuti , pure.)

Probabilmente puoi trovare ancora più idee su quali tipi di contenuti aggiungere se consideri tutti i molti modi diversi puoi riutilizzare il contenuto . Crea presentazioni di diapositive da articoli esistenti, componi e-book basati su storie passate, attingi all'esperienza dei tuoi colleghi, ecc.

E le personalizzazioni del calendario non si fermano qui. Oltre ai tipi di contenuti che includerai, puoi anche scegliere di avere informazioni aggiuntive su ogni elemento. In un calendario con foglio di calcolo, queste informazioni vengono spesso visualizzate nelle colonne accanto alla data e al contenuto. Marketing Nutz ha un lungo elenco di categorie da considerare quando metti insieme il tuo calendario:

  1. Titolo del post sul blog
  2. Copia di aggiornamento dei social media
  3. Target di pubblico (primario, secondario e terziario)
  4. Autore
  5. Editor
  6. Ciclo di acquisto (consapevolezza, considerazione, preferenza, acquisto, fedeltà)
  7. Data di scadenza della bozza
  8. Parole chiave principali (5-10)
  9. Categorie
  10. Immagine (i) di supporto
  11. Altri media di supporto (immagini, video, podcast)
  12. Incorpora in altri kit di risorse o pubblicazioni
  13. Syndication
  14. Possibile white paper (sì / no)
  15. Testimonianza / grafica del cliente

Combina tutti questi diversi fattori ed è facile vedere come un calendario dei contenuti può assumere centinaia di forme diverse. Trova il modulo che fa per te (dettagliato o minimo, settimanale o mensile, ecc.) E inizia a lavorarlo.

Esempi di calendari editoriali

Molti grandi marchi utilizzano calendari dei contenuti per pianificare settimane, mesi e un anno in anticipo. Eccone alcuni che rendono pubblici online i loro calendari. Sentiti libero di usare per ispirazione e idee.

Forbes

Calendario editoriale annuale di Forbes include i punti salienti delle loro 18 grandi funzionalità ricorrenti e il punto in cui queste funzionalità si trovano nel calendario. La visualizzazione elenco mostra quando la copia e il design sono scaduti (la stampa è chiusa), quando viene consegnato agli abbonati alla versione cartacea e quando viene avviato online.

Calendario di Forbes

Tempo

La rivista Time pianifica anche i contenuti per un anno , fornendo scadenze per la stampa, online e pubblicità su alcune delle sue funzioni più popolari (e importanti).

Calendario temporale

Inc

Calendario di Inc mette in evidenza i momenti più importanti del programma editoriale e online della rivista. Funzionalità come 'Inc. 500 'e una serie' How I Did It 'sono conosciute con un anno intero di anticipo in modo che i contenuti possano essere creati e la pubblicità possa essere venduta.

Calendario inc

Voga

Il calendario editoriale di Vogue è molto simile agli altri: brevi descrizioni del contenuto con relative date di pubblicazione e stampa.

CoSchedule

La banda di CoSchedule hanno condiviso il loro calendario annuale, che conservano con carta e penna (e adesivi con codice colore).

CoSchedule

Buffer

Pianifichiamo i nostri post sul blog una settimana alla volta con una scheda attività fluida in Trello. Abbiamo scoperto che le idee e le indicazioni cambiano rapidamente, quindi cerchiamo di assumere un buon livello di flessibilità con i contenuti che pianifichiamo. Non ci sono date fisse per il contenuto nelle bacheche Trello che pubblichiamo ogni volta che il post è pronto.

Buffer Trello

Strumenti del calendario dei contenuti

Uno strumento di calendario è un modo comune in cui i produttori di contenuti scelgono di rimanere organizzati, sia in un'app autonoma che in un'integrazione con il sistema di gestione dei contenuti di un'azienda. Quando scegli uno strumento o un modello per creare un calendario dei contenuti, potrebbe essere utile porsi alcune domande:

  1. Quali caratteristiche sono più importanti per me? ad es. collaborazione, condivisione, follow-up, progresso, incarichi, ecc.
  2. Quanto sarà facile per il mio team trovare e utilizzare il calendario?
  3. Lo strumento o il modello si adatta al nostro piano di contenuti? ad esempio, supporta gli aggiornamenti dei social media, i contenuti visivi, ecc.

Ecco cinque strumenti che potresti trovare utili, a seconda delle tue esigenze.

Plugin per il calendario editoriale di WordPress

Usiamo questo strumento sui nostri blog Buffer per programmare i nostri post per le prossime settimane. L'interfaccia drag-and-drop aggiorna sia il calendario che gli stessi post non pubblicati, ed è un gioco da ragazzi da usare con un blog WordPress (o due).

Calendario editoriale di WordPress

Raccogli contenuti

Raccogli contenuti , uno strumento per i marketer di contenuti e i project manager, archivia i file nel cloud per un editing di gruppo coerente e ha alcune caratteristiche interessanti in termini di assegnazione di attività e monitoraggio dei progressi.

Raccogli contenuti

Kapost

Kapost si concentra direttamente sul content marketing , con un calendario semplice per scrittori, editori ed editori. Il calendario è uno dei tanti strumenti offerti da Kapost, inclusi i pagamenti online e un sistema di distribuzione e analisi.

Calendario Kapost

CoSchedule

Un plugin per WordPress , CoSchedule sincronizza i post del tuo blog e la condivisione sui social media su un'unica interfaccia di calendario drag-and-drop.

CoSchedule

Excel o fogli di lavoro Google

Per una personalizzazione completa e totale, potresti semplicemente creare il tuo calendario con un foglio di calcolo gratuito. Molti dei modelli che vedrai di seguito sono stati creati in Excel. Il vantaggio di fare il tuo calendario in questo modo è che hai il pieno controllo su ciò che desideri pianificare e monitorare e puoi farlo gratuitamente.

Modelli di calendario dei contenuti

Proprio come con gli strumenti di calendario, qualsiasi modello scelto dovrebbe essere specifico per le tue esigenze. Ce ne sono molte tra cui scegliere, quindi se segui il percorso dei modelli, fai attenzione a sceglierne uno che si adatti a te e alla tua strategia di contenuto. (E in base alla psicologia delle cose visive, non farà male sceglierne uno che sia piacevole anche per gli occhi.)

Ecco cinque dei nostri preferiti.

Il calendario dei contenuti stampabile da CoSchedule , disponibile in visualizzazioni annuali, visualizzazioni mensili e un foglio di lavoro delle idee:

CoSchedule printable calendars

(Le istruzioni di CoSchedule sono di stampare un calendario annuale e 12 mensili e tutti i fogli di idee che desideri).

Modello di calendario dei contenuti del Content Marketing Institute :

content-marketing-editorial-calendar-template-2014-social-media-tool

Convinci e converti il ​​modello di calendario dei contenuti :

10 strumenti gratuiti per creare infografiche
Screenshot-2014-01-06-19.40.22

Modello di calendario dei contenuti di Hubspot :

Calendario Hubspot

Modello di calendario dei contenuti WebpageFX :

blogging-schedule-1024x883

Asporto

Se crei contenuti da abbastanza tempo, probabilmente hai sperimentato i vantaggi di un calendario dei contenuti per il tuo blog e i tuoi aggiornamenti sui social media. Un approccio strategico ai contenuti fa la differenza per offrire i migliori blog, aggiornamenti e condivisioni che puoi.

Cosa usi per un calendario dei contenuti? Quali elementi del calendario sono più importanti per te? Mi piacerebbe conoscere la tua esperienza nei commenti.

P.S. Se ti è piaciuto questo post, potrebbe piacerti anche La guida definitiva al riutilizzo dei contenuti e La guida alla frequenza dei social media: quanto spesso pubblicare su Facebook, Twitter, LinkedIn e altro .

Crediti immagine: Enoxon , CoSchedule , Twitter , Convinci e converti , Il vantaggio di marketing .



^