Biblioteca

La lista di controllo completa dei social media per scrivere post vincenti

Prima di premere il pulsante Pubblica o inviare un aggiornamento alla coda, cosa fai?

Molto spesso, mi ritrovo a pubblicare istintivamente ea volte non riesco a considerare tutte le domande e le linee guida necessarie per ciò che fa un successo strepitoso, virale -e prezioso ! —Social media update.



Per fare bene il tuo pubblico , per offrire il massimo valore e ricevere il massimo coinvolgimento, ci sono alcune qualifiche che ogni post sui social media dovrebbe soddisfare. Dalla nostra esperienza e dalla nostra ricerca, 12 articoli si distinguono, creando una lista di controllo eccellente. Ci piacerebbe condividere con te come appare.



lista di controllo dell

La lista di controllo dei social media in 12 passaggi

  1. Il messaggio è educativo o divertente?
  2. La voce è corretta?
  3. È troppo lungo?
  4. L'URL è corretto?
  5. Devo indirizzare questo messaggio a un pubblico specifico?
  6. Ho usato le parole chiave e gli hashtag giusti per massimizzare l'esposizione?
  7. Quante volte ho già postato qualcosa oggi?
  8. Ho eseguito il controllo ortografico?
  9. Starò bene se qualcuno lo vede?
  10. Questa è una comunicazione reattiva o è ben congegnata?
  11. Ho sfruttato al massimo i contenuti visivi: immagini, video, diapositive?
  12. Ho sfruttato al meglio il mio testo di aggiornamento: formule per titoli, sondaggi, quiz?
buffer della lista di controllo dei social media

Bonus esclusivo: Scarica un PDF gratuito della lista di controllo dei social media!

12 domande da porre prima di premere invia

Le basi per questa lista di controllo provengono da molti degli insegnamenti che abbiamo avuto con condivisione e programmazione sui canali dei social media Buffer . Inoltre, abbiamo tratto molta ispirazione da alcune ottime risorse sull'argomento delle liste di controllo dei post sui social media.



come andare su instagram live

La collaboratrice di Forbes Ilya Pozin ha fornito ottimi consigli dall'operatore di marketing Lisa Goeckler, che ha suggerito 12 domande da porre prima di postare sui social media .

Allo stesso modo, lo stratega di marketing Gerry Moran del blog Marketing Think, ha condiviso 9 modi di pensare alla condivisione sui social media attraverso la lente del content marketing, in particolare come si relaziona all'aggiunta di valore per il tuo pubblico con ogni post sui social media.

Ho adorato questa citazione di Gerry:



Indipendentemente dall'obiettivo di marketing o da quanto siano ben costruiti i 'binari' del sistema, è il contenuto che la fa da padrone ed è il carburante che farà funzionare il 'treno' e la strategia avrà successo. Ho scoperto che un filtro per social media è uno strumento utile prima di premere quel pulsante per inviare assicurati di fornire i migliori messaggi possibili ai tuoi lettori, clienti e potenziali clienti!

Quindi, senza ulteriori indugi, ecco le domande che abbiamo risolto per il lista di controllo dei social media per l'invio del tuo prossimo post.

1. Il messaggio è educativo o divertente?

Abbiamo scoperto che il contenuto più prezioso sui social media è il contenuto che ottiene il maggior numero di interazioni, coinvolgimento e viralità —Ha uno di questi due componenti. È educativo o divertente.

Tendiamo verso l'educazione con i nostri post sui social media Buffer (e la nostra strategia di contenuto in generale).

Jay Baer ha condiviso alcuni pensieri sul content marketing e sui social media, due aree sovrapposte che condividono molte somiglianze per le aziende. Mentre crei contenuti da condividere sui social, ti immergi anche in una forma di content marketing.

Il content marketing è un dispositivo utilizzato dalle aziende per istruire, informare o intrattenere clienti o potenziali clienti creando attenzione o provocando comportamenti che si traducono in lead, vendite o sostegno. I social media vengono utilizzati da clienti e potenziali clienti per comunicare tra loro e, occasionalmente, con le aziende.

Alcune altre domande che possono essere utili in questa fase per determinare l'elemento educativo / divertente del tuo post sui social media:

  • Il tuo contenuto è abbastanza interessante da essere trasmesso dagli utenti e pubblicato su di esso?
  • A qualcuno interesserà davvero questo contenuto oltre a me?
  • Se dovessi vedere questo post nella cronologia dei tuoi social media, ti fermeresti per leggere o ricondividere?
  • Il tuo post aggiunge valore per il lettore?

2. La voce è corretta?

Siamo grandi fan della ricerca di una voce e un tono coerenti per i tuoi contenuti sui social media. Nel nostro caso, ogni messaggio sui social media che pubblichiamo cerca di ottenere quanto segue:

  • Positivo
  • Utile
  • Utilizzabile

Un altro modo in cui la voce può fare la differenza è con i pronomi e le parole che usi nel post. Stai usando un linguaggio che altri possono facilmente ricondividere?

Ad esempio, un messaggio del tipo: 'Come scrivo 4 volte più velocemente grazie a questo piccolo suggerimento' potrebbe essere un ottimo titolo che viene da te. Quando gli altri lo condividono, il pronome causa più confusione di quanto valga?

3. È troppo lungo?

Sono state condotte molte ottime ricerche su la lunghezza ideale dei contenuti online . In generale, queste linee guida sono:

  • Twitter: da 71 a 100 caratteri
  • Facebook - 40 caratteri (abbiamo osservato l'altra estremità dello spettro, post piuttosto lunghi, facendo bene anche )
  • Titoli di Google+: 60 caratteri
lunghezza ideale

Il motivo per cui sono disponibili questi consigli è perché la lunghezza è molto importante per i post che vengono visualizzati e ricondivisi.

Ad esempio, i tweet di 100 caratteri o meno consentono a coloro che ritwittano di aggiungere il proprio commento al messaggio originale e rimanere entro il limite di 140 caratteri. E i post più brevi su reti come Facebook e Google+ rendono un po 'più facile per il lettore passare un secondo veloce a guardare le cose.

4. L'URL è corretto?

Ci sono un paio di parti in questa:

quanto durano le storie su Instagram
  1. Il collegamento è accurato? Scatta dove volevi?
  2. Il collegamento è appropriato per il messaggio e la proposta di valore del tuo post sui social media?

Non è poi così utile avere un titolo accattivante e cliccabile con un link che va nel posto sbagliato. Inoltre, non è fantastico per il tuo pubblico se il link non mantiene la promessa del tweet o del post o, peggio, se il link rimanda a una pagina di destinazione ingannevole e venduta!

In caso di dubbio, fare clic sul collegamento nel post sui social media e vedere dove va prima di pubblicare.

5. Devo indirizzare questo messaggio a un pubblico specifico?

ad esempio, per chi è il mio messaggio?

fai il tuo costo del filtro snapchat

Nella maggior parte dei casi, il tuo messaggio sarà destinato a tutti i tuoi follower.

In alcuni casi, il messaggio potrebbe essere più adatto per un gruppo più piccolo o un individuo.

Facebook consente la personalizzazione del pubblico con i messaggi che pubblichi dal tuo profilo personale. Puoi inviare messaggi a determinati segmenti (amici, elenchi o collegamenti da una determinata città, scuola e così via) oppure puoi anche inviare messaggi privati ​​diretti.

opzioni di facebook

Su Twitter, puoi indirizzare i tuoi messaggi a una o più persone in particolare avviando il tweet con una menzione @.

evernote tweet

Inoltre, i messaggi diretti di Twitter possono essere inviati privatamente a persone che ti seguono (e che segui) o inviati in privato a gruppi.

Buono a sapersi: per i messaggi di gruppo, coloro che sono invitati alla conversazione possono invitare anche i propri follower.

twitter dm

6. Hai usato le parole chiave e gli hashtag giusti per massimizzare l'esposizione?

In molti modi, ciò a cui si riduce questa raccomandazione è: Sto parlando la lingua che il mio pubblico comprende?

  • Questo post è troppo vago? Capiranno tutti quello che dico?
  • Sto usando troppe abbreviazioni in questo post e sto iniziando a suonare come un adolescente?

Probabilmente stai già facendo un ottimo lavoro, se hai un senso per la tua nicchia e il pubblico di destinazione. Concentrarsi sulla terminologia utilizzata dal tuo pubblico aiuterà i tuoi messaggi ad avere il massimo significato e ad essere facilmente trovati.

linkedin è considerato uno dei primi quattro siti di social networking utilizzati dalle aziende.

L'aggiunta di hashtag ai tuoi messaggi può anche aiutare in termini di visualizzazione dei tuoi contenuti per coloro che ti seguono e per coloro che non lo fanno. Gli utenti possono cercare hashtag sui social network e fare clic sugli hashtag per vedere altri aggiornamenti che utilizzano gli stessi termini.

Se non conosci gli hashtag, ci è piaciuto imparare da una delle nostre estensioni browser preferite , RiteTag , che aggiunge informazioni sugli hashtag ai messaggi che stai componendo.

ritetag gif

7. Quante volte ho già postato qualcosa oggi?

Frequenza dei social media è un'altra area con un sacco di grandi ricerche allegate. Da quello che siamo stati in grado di trovare, queste sono alcune linee guida da considerare quando si pensa il volume dei tuoi post sui social media :

  • Twitter: 3-5 volte al giorno
  • Facebook - 2 volte al giorno
  • LinkedIn - 1 volta al giorno
  • Google+ - 3 volte al giorno
  • Pinterest - 5 volte al giorno
  • Instagram: da 1 a 2 volte al giorno

Ovviamente saprai meglio qual è la frequenza giusta per te e per il tuo marchio. Sentiti libero di utilizzare le linee guida di cui sopra come punto di partenza per i tuoi test.

8. Ho eseguito il controllo ortografico?

Succede a tutti noi.

buffer tweet

Ci sono alcune utili estensioni del browser e plug-in per aiutarti con il controllo ortografico se è qualcosa che ti morde spesso. (Potrei consigliare di iniziare con il Grammatica estensione.)

9. Starò bene se qualcuno lo vede?

Soprattutto per coloro che postano da un marchio o profilo personale, comprendere le ramificazioni di questa domanda può essere enorme. Non solo amici e parenti vedono i tuoi aggiornamenti, ma anche futuri datori di lavoro, colleghi, compagni di squadra e chiunque altro. Anche la cronologia di condivisione di una persona può essere cercata e trovata abbastanza facilmente e acquisisce schermate di contenuti che sono sfuggiti troppo presto.

10. Questa è una comunicazione reattiva o è ben congegnata?

A volte, è bene soffermarsi e riflettere sull'emozione dietro un post. Il post è una reazione istintiva a qualcosa? Se è in tempo reale, mi sono preso un momento per mettere in pausa e rileggere prima di premere la pubblicazione?

Ecco alcune altre domande da considerare per questo.

  • Offenderò qualcuno con questo contenuto? Se è così, chi? Importa?
  • È appropriato per un portale social o sarebbe meglio essere comunicato in un altro modo?
  • Lo sto usando come una discarica emotiva? Se è così, perché? Una presa diversa è migliore per questi scopi?
  • È davvero qualcosa che voglio condividere o sono solo io che mi sfogo?

11. Ho sfruttato al massimo i contenuti visivi: immagini, video, diapositive?

Le immagini sono il fattore n. 1 più importante per i contenuti ottimali dei social media. Questo secondo un sondaggio di ricerca in corso condotto da Consulenza software e Adobe .

Se esiste un modo per lavorare con gli elementi visivi, che si tratti di immagini, video, diapositive o altro, è probabile che sia il migliore per il successo del tuo messaggio.

E se sei a corto di idee, abbiamo condiviso un lungo elenco di modi per creare immagini di Twitter , inclusi gli screengrab, Canva modelli, rich media e altro ancora.

12. Ho sfruttato al massimo il mio testo di aggiornamento: formule dei titoli, sondaggi, quiz?

A volte mi ritrovo a scrivere un post dalla cima della mia testa e trascuro di considerare i comprovati benefici delle formule e dei tipi di post che hanno funzionato bene per noi in passato.

Abbiamo condiviso alcune cose divertenti e interessanti tipi di post di Facebook così come una miriade di formule del titolo che può funzionare alla grande per i social media ( formule di copywriting , pure!).

Un altro modo per guardare questo: È possibile rimuovere qualcosa per rendere il messaggio più forte?

Se concesso il tempo, la modifica e la revisione possono essere una grande risorsa per un post sui social media. Punta alla semplicità. Rimuovere una parola qua e là, se possibile. Farà risaltare ancora di più la sostanza del tuo messaggio.

Conclusione

Lavorare da una lista di controllo dei social media può essere un modo utile per garantire la massima qualità per ogni post che esce. E più condividi, più diventa intuitivo (fino a quando potresti non aver più bisogno della lista di controllo!).

come fare un annuncio su facebook

Quando pubblichi, considera alcuni dei seguenti aspetti o stampa la lista di controllo da tenere al tuo fianco durante il periodo di marketing sui social media.

  • Il messaggio è prezioso per il mio pubblico?
  • È tutto corretto: voce, URL, ortografia, lunghezza?
  • Quante volte ho già postato oggi?
  • Ho sfruttato al massimo le immagini e gli stili di pubblicazione?
  • Quanto è reazionario questo messaggio? Sarei d'accordo se qualcuno lo vedesse?

Mi piacerebbe sentire la tua opinione su ciò che è stato più utile considerare mentre scrivi i tuoi post.

Sentiti libero di condividere qualsiasi esperienza nei commenti. Sarebbe un privilegio imparare da te!

Fonti di immagini: IconFinder , Unsplash , Pablo ,



^