Biblioteca

Come creare un piano di social media marketing da zero

Quando sono andato ad arrampicare per la prima volta, non avevo idea di cosa stessi facendo. Io ei miei amici eravamo dei neofiti delle corde, della discesa in corda doppia e di ogni altro gergo e tecnica che accompagna l'arrampicata. Abbiamo visto altri farlo in modo spettacolare. Eravamo entusiasti al pensiero di raggiungere la cima della parete da arrampicata e non avevamo idea di come arrivarci.

Immagino che a strategia di social media marketing potrebbe sentirsi allo stesso modo.



Se stai partendo dal punto di partenza, potrebbe sembrare in parti uguali emozionante e travolgente. Sai cosa vuoi fare e perché. Puoi vedere che altri hanno scalato la montagna dei social media, hai poche idee su come arrivarci da solo.



Sarebbe utile avere un piano.

Abbiamo già condiviso in passato diverse parti di una strategia sui social media: i dati e la ricerca e l'esperienza personale alle spalle cosa funziona sui social media .



Ora siamo lieti di mettere tutto in un progetto coerente e passo passo che puoi utilizzare per iniziare. Se hai bisogno di un piano di social media marketing, inizia da qui.

Infografica del piano di marketing sui social media

Piano di social media marketing

Partendo dal piano terra e costruendo, ecco la nostra panoramica su come creare un piano di social media marketing da zero.

Mi piace pensare a questo piano come a un viaggio in macchina. Inizia indicando te stesso nella giusta direzione, quindi scegli il modo in cui arrivarci, controlla regolarmente per assicurarti di essere sulla buona strada e divertiti lungo il percorso.



Passo 1: Scegli i tuoi social network

Passo 2: Compila completamente i tuoi profili

Passaggio 3: Trova la tua voce e il tuo tono

Passaggio 4: Scegli la tua strategia di pubblicazione

Passaggio 5: Analizza e prova

Passaggio 6: Automatizza e coinvolgi

Separatore di sezione


Passaggio 1: quali siti di social media dovresti utilizzare

Passaggio 1: scegli i tuoi social network

I social media sono omogenei da rete a rete quanto la bibita gassata lo è da marchio a marchio. Certo, sono tutti social media, ma Google+ e Twitter potrebbero anche essere Mountain Dew e Pepsi. Ogni rete è unica, con le proprie migliori pratiche, il proprio stile e il proprio pubblico.

Dovresti scegliere i social network che meglio si adattano alla tua strategia e gli obiettivi che vuoi raggiungere sui social media.

Non devi essere su tutti, solo quelli che contano per te e il tuo pubblico.

Alcune cose da considerare che possono aiutarti a scegliere non solo quale social network da provare ma anche quanti provare.

Pubblico - Dove vai i potenziali clienti si incontrano ? Quale social network ha i dati demografici giusti?

Tempo - Quanto tempo puoi dedicare a un social network? Pianifica almeno un'ora al giorno per social network, almeno all'inizio. (Una volta avviato, strumenti come Buffer può aiutarti a risparmiare un po 'di tempo.)

Risorse - Con che personale e competenze devi lavorare? Sottolineano i social network come Facebook contenuto di qualità . Social network visivi come Pinterest e Instagram richiedono immagini e video . Hai le risorse per creare ciò che è necessario?

Per la prima parte di questa decisione, puoi fare riferimento alla ricerca sul pubblico e ai dati demografici da sondaggi come quelli condotti da Pew Research. Ad esempio, Pew dispone di dati completi, raccolti lo scorso anno, di dati demografici per Facebook, Instagram, Pinterest, LinkedIn e Pinterest . Ecco un confronto fianco a fianco dei dati demografici degli utenti delle principali piattaforme di social media.

Dati demografici della piattaforma dei social media

Per i dati demografici degli utenti di Snapchat, puoi controllare questo ' Chi c'è su Snapchat, comunque? 'Post sul blog di Snapchat.

Separatore di sezione


Passaggio 2: compila completamente i tuoi profili

Passaggio 2: compilare completamente i profili

Uno dei nostri controlli mensili qui a Buffer è visitare ciascuno dei nostri profili di social media e assicurarci che le nostre foto del profilo, foto di copertina , era e le informazioni sul profilo sono aggiornate e complete. È una parte fondamentale del nostro audit sui social media . Un profilo completo mostra professionalità, branding coerente e un segnale ai visitatori che sei seriamente intenzionato a coinvolgerti.

I profili richiederanno due parti: immagini e testo .

Per le immagini, miriamo alla coerenza e alla familiarità con le immagini che usiamo sui social media . La nostra foto del profilo su Instagram corrisponde alla nostra foto del profilo su Facebook. La nostra foto di copertina su Twitter è simile alla nostra copertina su LinkedIn.

Per creare queste immagini, puoi consultare un tabella delle dimensioni delle immagini dei social media che ti mostrerà la ripartizione esatta delle dimensioni per ogni foto su ciascuna rete. Per un tempo ancora più semplice, puoi usare uno strumento come Crello o Canva , che viene fornito con modelli predefiniti che impostano le dimensioni corrette per te.

Opzioni per le foto di copertina di Crello

Per il testo, la tua area principale da personalizzare è la sezione bio / info. Creazione di una biografia professionale sui social media può essere suddiviso in sei semplici regole.

  1. Mostra, non dire: 'Cosa ho fatto' spesso funziona meglio di 'Chi sono'
  2. Adatta le tue parole chiave al tuo pubblico
  3. Mantieni la lingua fresca evita le parole d'ordine
  4. Rispondi alla domanda dei tuoi potenziali follower: 'Cosa ci guadagno?'
  5. Sii personale e di bell'aspetto
  6. Torna spesso
Separatore di sezione


Passaggio 3: trova la tua voce e il tuo tono di marketing

Passaggio 3: trova la tua voce e il tuo tono

La tentazione a questo punto potrebbe essere quella di entrare subito e iniziare a condividere. Solo un altro passaggio prima di farlo. La tua incursione nei social media sarà più mirata e più puntuale se ti viene in mente una voce e un tono per i tuoi contenuti su due piedi.

Per fare ciò, potresti dedicare del tempo a inventare persone di marketing e discutere i punti più fini della dichiarazione di intenti e della base di clienti. Questi vanno tutti bene e bene. Ma per un piano di social media marketing appena decollato, puoi rendere questo processo un po 'più semplice.

Inizia con domande come queste:

  • Se il tuo brand fosse una persona, che tipo di personalità avrebbe?
  • Se il tuo brand fosse una persona, qual è il suo rapporto con il consumatore? (un allenatore, un amico, un insegnante, un papà, ecc.)
  • Descrivi in ​​aggettivi quale non è la personalità della tua azienda.
  • Ci sono aziende che hanno una personalità simile alla tua? Perché sono simili?
  • Come vuoi che i tuoi clienti pensino alla tua azienda?

Alla fine di questo esercizio, dovresti ritrovarti con una manciata di aggettivi che descrivono la voce e il tono del tuo marketing. Considera questo per mantenerti in pista:

come pubblicare in un gruppo Facebook

La voce è il tono della dichiarazione d'intenti è l'attuazione di quella missione.

MailChimp ha creato un sito web autonomo semplicemente per la sua voce e il suo tono . Ecco un esempio di come implementano queste qualità nella loro comunicazione:

Voce e tono di MailChimp

Coltiva una voce che delizia i tuoi clienti, quindi i tuoi clienti saranno entusiasti di diffondere l'amore per te.

Separatore di sezione


Passaggio 4: scegli la tua strategia di pubblicazione

Passaggio 4: scegli la tua strategia di pubblicazione

Cosa c'è la quantità ideale da pubblicare al giorno ? Come spesso dovresti pubblicare ? Quando dovresti pubblicare ? Cosa dovresti pubblicare ? La risposta in oro massiccio e corazzata a domande come queste è:

Dipende.

Gran parte dell'esperienza sui social media riguarda il tuo pubblico individuale e la tua nicchia. Ciò che funziona per te potrebbe non funzionare per me e non lo sai mai finché non provi (proveremo al passaggio cinque).

Detto questo, ci sono alcuni dati e informazioni abbastanza buoni su dove iniziare. Ecco cosa abbiamo trovato essere buoni punti di partenza.

Cosa dovresti pubblicare?

I video sono ideali per il coinvolgimento.

La spinta verso i contenuti video ha molte prove aneddotiche, mentre navighi nel tuo Feed di notizie di Facebook e la cronologia di Twitter, è probabile che vedrai video dappertutto. C'è dati a sostegno di questa tendenza : I post dei video ottengono più visualizzazioni, condivisioni e Mi piace rispetto a qualsiasi altro tipo di post. E non è nemmeno vicino.

Su Facebook, i post video ottengono un coinvolgimento medio più elevato rispetto ai post di collegamento o ai post di immagini, secondo BuzzSumo che ha analizzato 68 milioni di post su Facebook .

Cosa dovresti pubblicare?

Su Twitter, i video hanno una probabilità sei volte maggiore di essere ritwittati rispetto alle foto e tre volte più probabilità di essere ritwittati rispetto a GIF , secondo Twitter .

Se vuoi iniziare a creare video social, ecco la nostra guida di video marketing sulla creazione di contenuti epici su Facebook, Twitter e altro ancora .

La strategia 4: 1

Ora che sai cosa funziona, puoi inserire questi diversi tipi di aggiornamenti in una strategia coerente. Uno dei miei sistemi preferiti è quello utilizzato dal co-fondatore di Buffer Joel Gascoigne . Funziona così:

  1. Iniziare con i sei tipi di aggiornamento di base pubblichiamo tutti: link, video, immagini, citazioni, ricondivisioni, aggiornamenti in testo normale
  2. Scegli un aggiornamento 'di base' , un unico tipo che costituirà la maggior parte delle tue azioni
  3. Crea un rapporto di condivisione 4: 1 : per ogni quattro aggiornamenti 'di base', pubblica un tipo diverso per varietà

In questo modo i tuoi follower sanno cosa aspettarsi da te e puoi affinare la tua condivisione a un tipo specifico, rendendo più facile perfezionare e sperimentare.

(Nota: potresti non voler pubblicare gli stessi identici aggiornamenti su ciascuno dei tuoi social network. Considera componendo i tuoi aggiornamenti in un modo unico per completare le best practice, la cultura e la lingua di ciascuna rete .)

Quanto spesso dovresti pubblicare?

Ci sono stati molti dati interessanti in giro quanto spesso pubblicare sui social media . Alcuni dei fattori che potrebbero influire sulla tua specifica frequenza di condivisione possono includere il tuo settore, la tua portata, le tue risorse e la qualità dei tuoi aggiornamenti. Anche il social network che stai utilizzando avrà le sue best practice.

Se le persone amano i tuoi aggiornamenti, in genere puoi sempre farla franca pubblicando di più.

Per un numero specifico, ecco alcune linee guida che abbiamo messo insieme sulla base di alcune davvero utili ricerca sulla frequenza con cui pubblicare sui social media .

  • Facebook - Una o due volte al giorno
  • Instagram - Una o due volte al giorno
  • Storie di Instagram - Da otto a 16 storie, due volte a settimana
  • Twitter - Da tre a dieci volte al giorno
  • LinkedIn - Una o due volte al giorno
  • Pinterest - Da cinque a dieci volte al giorno
  • Snapchat - Da cinque a 20 volte a settimana
Quanto spesso dovresti pubblicare?

Quando dovresti pubblicare?

Ci sono molti strumenti accurati per compilata ricerca sulla tempistica da siti come Visual.ly, Search Engine Watch e Social Media Today per creare la sua fantastica grafica. Ecco una panoramica di ciò che hanno trovato in termini di tempistica (tutti gli orari sono l'ora della costa orientale).

  • Twitter - 1-3pm nei giorni feriali
  • Facebook - dalle 13:00 alle 16:00 nei giorni feriali
  • LinkedIn - dalle 19:00 alle 20:00 e dalle 17:00 alle 18:00 martedì, mercoledì e giovedì
  • Tumblr - dalle 19:00 alle 22:00 nei giorni feriali e alle 16:00 il venerdì
  • Instagram - dalle 17:00 alle 18:00 nei giorni feriali e alle 20:00 il lunedì con uno sweet spot alle 18:00
  • Pinterest - dalle 14 alle 16 e dalle 20 alle 23 nei giorni feriali con i fine settimana migliori
  • Google+ - dalle 9:00 alle 11:00 nei giorni feriali
Tempi di pubblicazione sui social media

Consiglierei di sperimentare questi tempi (nell'ora locale) e alcuni momenti scelti a caso all'inizio.

Dopo aver postato un po 'di tempo, puoi utilizzare i tuoi dati e strumenti come Instagram Insights , e Followerwonk per trova il momento migliore per pubblicare il tuo brand e perfeziona la tua strategia di pubblicazione .

Separatore di sezione


Passaggio 5: analizzare, testare e iterare

Passaggio 5: analizzare e testare

Ricordi come abbiamo parlato della condivisione sui social media come uno sforzo molto individuale e specifico? Probabilmente le tue statistiche inizieranno a confermarlo.

Più pubblichi, più scoprirai quale contenuto, tempistica e frequenza è giusto per te.

Come lo saprai? È meglio ottenere uno strumento di analisi dei social media . La maggior parte dei principali social network avrà analisi di base integrate nel sito, è solo un po 'più facile cercare e trovare queste informazioni da una dashboard onnicomprensiva.

Questi strumenti (userò Analisi di Buffer come esempio) può mostrarti una ripartizione di come ogni post si è comportato nelle aree importanti di visualizzazioni, clic, condivisioni, Mi piace e commenti.

Primo post in Buffer

Quali sono le migliori statistiche sui social media? Abbiamo ottenuto alcune informazioni dall'analisi di ciascuna di queste statistiche principali e della statistica composita sul coinvolgimento per post. La statistica risultante ci offre un ottimo aspetto, nel tempo, di come i nostri contenuti sui social media tendono a funzionare, e possiamo quindi testare e iterare da lì.

Ecco un modo per analizzare le tue prestazioni .

Stabilisci un punto di riferimento . Dopo due settimane o un mese di condivisione, puoi tornare alle tue statistiche e trova il numero medio di clic, condivisioni, Mi piace e commenti per post . Questo sarà il tuo punto di riferimento in futuro. Puoi tornare indietro e aggiornare questo numero in qualsiasi momento man mano che il tuo seguito e la tua influenza crescono.

Prova qualcosa di nuovo. Siamo aperti a testare praticamente qualsiasi cosa in Buffer. Siamo nel bel mezzo di alcuni test in questo momento sul nostro account Facebook. Fare Video live di Facebook ottenere più visualizzazioni rispetto ai video non in diretta? La lunghezza del video è importante? Sentiremo spesso parlare della nuova strategia di qualcuno o avremo una nuova idea e poi testeremo subito.

Ha funzionato? Controlla le statistiche del tuo test rispetto alle statistiche del tuo benchmark. Se il tuo test ha funzionato bene, puoi implementare le modifiche nella tua strategia normale. E una volta terminato il test, prova qualcosa di nuovo!

Separatore di sezione


Passaggio 6: automatizza, coinvolgi e ascolta

La parte finale di un piano di social media marketing implica avere un sistema che puoi seguire per aiutarti a rimanere aggiornato sugli aggiornamenti e interagire con la tua comunità .

Per cominciare, automatizza la pubblicazione dei tuoi contenuti sui social media.

Strumenti come Buffer ti permettono di creare tutto il contenuto che desideri, tutto in una volta, e poi mettere tutto in una coda per essere inviato in base a qualsiasi programma tu scelga. L'automazione è l'arma segreta per una condivisione sempre eccellente, giorno dopo giorno.

Tuttavia, il tuo piano non si esaurisce con l'automazione. Anche i social media richiedono impegno.

Quando le persone ti parlano, rispondi. Dedica del tempo durante la giornata per seguire le conversazioni che avvengono sui social media. Si tratta di conversazioni con potenziali clienti, referenze, amici e colleghi. Sono troppo importanti per essere ignorati.

Un modo per rimanere aggiornati su tutte le conversazioni che avvengono intorno a te e alla tua azienda è creare un sistema di ascolto e coinvolgimento. Strumenti come Risposta tampone e Citare raccoglierà tutte le menzioni e i commenti sui social media sui tuoi post in un unico posto, dove potrai rispondere rapidamente ai tuoi follower.

Separatore di sezione

Cosa condivideresti con qualcuno che non conosce i social media?

Elaborare un piano di social media marketing è un grande passo verso l'immersione nel social. Se i social media sembrano elettrizzanti e travolgenti tutto in una volta, inizia con un piano. Una volta che vedi il progetto di fronte a te, è un po 'più facile vedere cosa ti aspetta.

  1. Scegli le tue reti
  2. Compila le tue informazioni
  3. Trova la tua voce
  4. Scegli la tua strategia
  5. Analizza e prova
  6. Automatizza e coinvolgi

Bingo!

Come hai sviluppato la tua strategia sui social media? Mi piacerebbe mantenere viva la conversazione nei commenti. Se conosci qualcuno che potrebbe usarlo, sentiti libero di trasmetterlo. Se puoi usarlo da solo, fammi sapere come va!

Vuoi altri suggerimenti sui social media? Partecipa al nostro corso di posta elettronica gratuito!

Ho messo insieme un elenco di 25 strategie pratiche per i social media che funzionano per noi qui in Buffer e mi piacerebbe condividerle con te via email.

Unisciti qui

-

Questo post è stato originariamente pubblicato il 16 luglio 2014. Lo abbiamo aggiornato con nuove ricerche, statistiche e una nuova interessante infografica su settembre 2017.

Fonti di immagini: Will Scullin , MailChimp , Crello , SumAll , e Pew Research



^