Biblioteca

Abbiamo commesso questi 10 errori sui social media così non devi farlo tu

Questo potrebbe sembrare contraddittorio, ed è spaventoso per noi ammetterlo.

Ma, nonostante la costruzione un prodotto che aiuta le persone riuscire sui social media , abbiamo commesso noi stessi un buon numero di errori sui social media.



Errori che ci sono costati portata e coinvolgimento, forse anche fan e clienti.



Ora che abbiamo imparato da molti di questi errori, mi piacerebbe condividere la nostra top 10 e come puoi evitare di commetterli tu stesso.

Iniziamo…



Impara da questi 10 errori sui social media che abbiamo commesso

Ecco una rapida panoramica degli errori sui social media che abbiamo commesso fino a poco tempo fa:

  1. Concentrarsi sulla quantità piuttosto che sulla qualità
  2. Essere su tutte le piattaforme di social media
  3. Pubblicare lo stesso contenuto su più piattaforme
  4. Utilizzo solo di immagini e video di paesaggi
  5. Condividendo solo i nostri contenuti
  6. Non curare i contenuti generati dagli utenti
  7. Non caricare video su piattaforme di social media
  8. Non mirare a un pubblico specifico per i nostri contenuti
  9. Non potenziare i post giusti
  10. Non rispondere alle domande sui social (abbastanza velocemente)

Interessato ad ascoltare questo post in formato podcast? Ti invitiamo a dare un'occhiata a un episodio su questo argomento nel podcast personale di Buffer - La scienza dei social media !

Come ascoltare : iTunes | Google Play | SoundCloud | Stitcher | RSS



Separatore di sezione


Errore 1: concentrarsi sulla quantità piuttosto che sulla qualità

Pubblicare meno di 3 volte la nostra portata e il nostro coinvolgimento

Stavamo postando troppo.

Solo l'anno scorso, stavamo postando da quattro a cinque volte a la nostra pagina Facebook e twittando fino a 14 volte al giorno .

Dato che abbiamo prodotto molti contenuti sui nostri blog e podcast, avevamo molte cose da condividere. Quindi abbiamo condiviso molto. Inoltre, per riempire la nostra coda Buffer, avremmo potuto includere contenuti che erano buoni, ma forse non i migliori.

linkedin è un esempio di che tipo di sito di social media?

Quando pubblichiamo meno (una o due volte al giorno) sulla nostra pagina Facebook, la nostra portata e il nostro coinvolgimento sono aumentati di tre volte .

Limitare i nostri post su Facebook a uno o due al giorno ci ha costretti a condividere solo i migliori contenuti. Questi post di qualità hanno risuonato con i nostri fan di Facebook e l'algoritmo di Facebook li ha mostrati a più persone.

Aumento dell

I proprietari di piccole imprese e i gestori di social media solitari di solito non hanno il tempo di creare o trovare abbastanza contenuti di alta qualità da pubblicare cinque volte al giorno su Facebook o twittare 10 volte al giorno su Twitter. Riducendo il numero di volte che pubblichi ogni giorno, puoi concentrarti sulla qualità dei post piuttosto che sulla quantità di post .

Errore 2: essere su tutte le piattaforme di social media

Meno canali, più focus, contenuti migliori

Come una società di gestione dei social media , ci sentiamo in dovere di testare tutte le piattaforme di social media in modo che possiamo capire come funziona ogni piattaforma e condividere ciò che abbiamo imparato su come avere successo su ciascuna piattaforma ...

... quello in cui non siamo stati così bravi è decidere quando smettere di utilizzare una determinata piattaforma.

Solo dopo noi si è preso una pausa da Snapchat e dopo Instagram ha introdotto funzionalità di storie simili , abbiamo gradualmente smesso di pubblicare su Snapchat e ci siamo concentrati su Instagram.

Non stavamo ottenendo i risultati desiderati per il tempo e gli sforzi che abbiamo dedicato a Snapchat e la maggior parte degli utenti su Snapchat non sono il nostro pubblico di destinazione. Mentre Instagram offre diversi vantaggi come una migliore rilevabilità, analisi (comprese le informazioni sul pubblico) e targeting del pubblico tramite annunci .

Approfondimenti sul pubblico di Instagram

Ogni piattaforma aggiuntiva su cui è attiva la tua azienda significa tempo e impegno aggiuntivi necessari per la creazione ottimi contenuti su misura per quella piattaforma e coinvolgi i tuoi fan su quella piattaforma.

come creare un annuncio Facebook 2018

Fai un bilancio dei tuoi profili sui social media e considera quali canali stanno funzionando per la tua attività e quali no. Allontanandoti dalle piattaforme di social media che potrebbero non essere adatte alla tua attività o non avere un buon rendimento, puoi raddoppiare quelle che lo sono.

Errore 3: pubblicare lo stesso contenuto su più piattaforme

I contenuti su misura per ciascuna piattaforma aumentano la copertura e il coinvolgimento

Noi spesso consiglia alle persone di condividere contenuti unici per ciascuna delle piattaforme di social media perché le piattaforme sono impostate in modo diverso e le persone hanno aspettative diverse per il contenuto che vogliono vedere su ciascuna piattaforma.

Ad esempio, su Instagram, gli hashtag possono aiutarti ad aumentare la tua copertura , ma non hanno lo stesso effetto su Facebook.

Per aiutare a risolvere questo problema, abbiamo recentemente migliorato il nostro prodotto in modo che tu possa personalizzare i tuoi post per ciascuna piattaforma di social media e condividerli sui tuoi profili tutti in una volta.

Personalizza i tuoi post sui social media per ogni piattaforma con Buffer

Ci piacerebbe che tu ci provassi se non ne avessi avuto la possibilità! Basta comporre un post su la tua dashboard Buffer o attraverso l'estensione Buffer per provare questa nuova funzionalità.

Errore 4: utilizzo solo di video e immagini di paesaggi

I video quadrati hanno visualizzazioni e coinvolgimento medi più elevati

Eravamo abituati a pubblicare video e immagini di paesaggi perché era così la dimensione ideale dell'immagine per la maggior parte delle piattaforme di social media come Facebook e Twitter.

1.024 pixel per 512 pixel.

Ma potrebbe non essere più vero. Poiché i video e le immagini quadrati non vengono più ritagliati su Facebook e Twitter, occupano più spazio sul feed di qualcuno, il 78% in più, infatti.

Un video quadrato occupa il 78% di spazio in più rispetto a un video orizzontale nel feed delle notizie

Dopo aver speso $ 1.500 in esperimenti, lo abbiamo scoperto i video quadrati in realtà generano visualizzazioni e coinvolgimento medi più elevati, soprattutto sui telefoni cellulari, rispetto ai video panoramici .

I video quadrati ottengono un coinvolgimento medio più elevato rispetto ai video panoramici

Una volta scoperti questi risultati, abbiamo iniziato a pubblicare più video e immagini quadrati sul nostro Pagina Facebook e Profilo Twitter . Potrebbe valere la pena sperimentare con video e immagini quadrati per vedere se funzionano meglio anche per te.

Un altro esperimento divertente da esplorare potrebbe essere la pubblicazione di video e immagini verticali, soprattutto perché Facebook lo è mostrando un'anteprima più grande dei video verticali sul suo feed mobile .

Hai qualche esperienza con la multimedialità verticale? Come si comportano rispetto al multimediale orizzontale o quadrato?

Errore 5: condividere solo i nostri contenuti

I contenuti curati hanno contribuito a far crescere la nostra base di fan su Facebook

Abbiamo usato per rifuggire da contenuto curato perché pensavamo che non avrebbe contribuito ai nostri profitti: traffico, registrazioni ed entrate. Sembrava persino controintuitivo. Lo facciamo veramente vuoi inviare traffico al sito web di qualcun altro oltre al nostro?

Poi, ci siamo resi conto che avrebbe potuto essere un pensiero miope. Mentre stavamo facendo marketing per i nostri fan, non stavamo aumentando molto la nostra base di fan. Quindi stavamo facendo marketing principalmente alle stesse persone che potrebbero essere potenzialmente infastidite da troppi contenuti Buffer.

Quando abbiamo sperimentato la pubblicazione di contenuti anche da altre fonti come TechCrunch e Cablata , la portata, il coinvolgimento e i fan della nostra Pagina sono cresciuti in modo significativo.

ottieni il tuo costo del filtro snapchat

Cinque dei nostri ultimi 10 post su Facebook sono selezionati da altri. In totale, hanno raggiunto oltre 1,7 milioni di persone, la maggior parte delle quali non sono (o erano) fan della nostra pagina Facebook. (Per contesto, abbiamo circa 93.000 fan della pagina Facebook.)

I post selezionati sono spesso i nostri post con le migliori prestazioni

Pubblicare contenuti di qualità da altri ha aumentato la nostra consapevolezza del marchio e il nostro seguito su Facebook. Questi contenuti hanno raggiunto persone che potrebbero non aver sentito parlare di Buffer prima e ne hanno convertiti alcuni nei fan della nostra pagina Facebook. Ora possiamo condividere i contenuti del Buffer con un pubblico più coinvolto.

Per trovare rapidamente ottimi contenuti pertinenti su Facebook, usa il Funzionalità Pagine da guardare nella tua pagina Facebook Insights. Ecco un breve video su come funziona:

Errore 6: non curare i contenuti generati dagli utenti (UGC)

UGC ha aumentato il nostro account Instagram del 500% in sei mesi


Quando abbiamo provato molte strategie diverse con il nostro account Instagram ha iniziato nel 2013 . Abbiamo pubblicato foto di i nostri ritiri e i nostri meetup , si sono alternati a condividere la nostra vita quotidiana , e ha promosso la nostra chat settimanale su Twitter , #bufferchat .

È stato divertente provare tutti quelli Strategie Instagram, ma poche persone erano interessate ai contenuti che abbiamo pubblicato. Il nostro account Instagram non cresceva molto e c'erano poche interazioni sui nostri post. Quindi, abbiamo trovato una strategia che ha fatto crescere il nostro Instagram di circa il 500 percento (da 4.250 a 21.000 e oltre) entro sei mesi .

La strategia? Curare i contenuti generati dagli utenti.

Contenuti generati dagli utenti sul nostro profilo Instagram

Curando le foto a cui il nostro pubblico di destinazione è interessato (e pubblicando alcune notizie Buffer), siamo stati in grado di far crescere un grande seguito di persone coinvolte su Instagram, con cui condividiamo i social media e i suggerimenti di marketing attraverso Storie di Instagram e video in diretta .

dimensione adeguata per la foto di copertina di Facebook

Questa è la tecnica che utilizziamo per trovare e condividere rapidamente UGC sul nostro profilo Instagram:

Errore 7: non caricare video su piattaforme di social media

I video nativi vengono condivisi cinque volte di più dei video di YouTube sui social


Quintly ha analizzato oltre sei milioni di post su Facebook e ha scoperto che i video caricati su Facebook ricevono più coinvolgimento e condivisioni rispetto ai video di YouTube su Facebook .

Il tasso di interazione per i video nativi di Facebook era in media superiore del 109,67% rispetto ai video di YouTube.

...

I video nativi di Facebook avevano in media un tasso di condivisione superiore del 477,76% rispetto ai video di Youtube.

Ma solo un anno fa eravamo fermi condivisione di link di YouTube ai nostri video piuttosto che caricare i nostri video sulle piattaforme dei social media (anche quando potremmo caricare video su Facebook, Twitter, Pinterest, Google+ e LinkedIn tramite Buffer ?).

Collegamento a YouTube su Facebook

Quando stavamo pubblicando i link di YouTube, il nostro miglior post video (quello sopra) ha raggiunto solo 3.397 persone. Ora, i video che carichiamo su Facebook ricevono una portata media di 53.254 .

Errore 8: non mirare a un pubblico specifico per i nostri contenuti

L'impostazione del pubblico preferito ha reso i nostri contenuti più pertinenti

Ogni volta che abbiamo un incontro o un seminario, eravamo soliti condividere l'evento sulla nostra pagina Facebook con tutti i nostri fan.

Il problema era che gli eventi di solito si svolgono in un luogo particolare mentre i nostri fan provengono da tutto il mondo. Se risiedi a Londra, molto probabilmente non troverai pertinente il nostro meetup di New York.

Quindi abbiamo iniziato a utilizzare la funzione del pubblico preferita di Facebook per tali post localizzati. Ad esempio, quando quest'anno abbiamo tenuto un seminario a Filadelfia, abbiamo limitato il posto in modo che solo le persone di Filadelfia lo vedessero.

Post dell

Sebbene abbia raggiunto un numero inferiore di persone rispetto alla maggior parte dei nostri post su Facebook, è stato molto rilevante per loro poiché hanno messo Mi piace alla nostra pagina Facebook (indicando un interesse per i nostri contenuti ed eventi) e vivono a Philadelphia. Allo stesso tempo, i nostri fan al di fuori di Filadelfia non avrebbero visto questo post, che probabilmente sarebbe stato meno rilevante per loro.

Algoritmo di Facebook assegna un punteggio di pertinenza personalizzato a ogni post che puoi vedere e ti mostra il post più pertinente per te per primo . Limitando i tuoi post solo al pubblico pertinente, Facebook potrebbe più probabilmente mostrare i tuoi post rispetto ai post meno rilevanti di altri marchi, al pubblico. Ciò è particolarmente utile per le attività commerciali locali che hanno un pubblico di destinazione locale.

Errore 9: non potenziare i post giusti

I post con le migliori prestazioni fanno ancora meglio se potenziati

Quando ho iniziato con Annunci di Facebook , Non sapevo cosa fare. In particolare, stavo promuovendo post che penso potrebbero fare bene puramente basandomi sul sentimento istintivo. Non è andata bene.

Fortunatamente, ho imparato un ottimo consiglio da Brian Peters, il nostro Digital Marketing Strategist. Il tasso di coinvolgimento sui tuoi post di Facebook esistenti ti dà una buona indicazione di quanto è probabile che il post abbia successo quando viene potenziato.

Ecco come puoi trovare i migliori post di Facebook da potenziare:

  1. Vai al tuo Approfondimenti sulla pagina Facebook Scheda 'Post'
  2. Fai clic sul menu a discesa nell'angolo in alto a sinistra di 'Tutti i post pubblicati' e seleziona 'Tasso di coinvolgimento'
Tasso di coinvolgimento dei post di Facebook

I post che desideri promuovere sono quelli con un tasso di coinvolgimento superiore alla media. Per noi si tratta di post con un tasso di coinvolgimento del 6% o superiore.

come ottenere il tuo geofiltro per snapchat
Post di Facebook da potenziare

Puoi anche utilizzare questo approccio con Twitter, Instagram e Pinterest. Twitter Analytics fornisce anche il tasso di coinvolgimento dei singoli tweet. Per Instagram e Pinterest, dovrai calcolare manualmente i tassi di coinvolgimento per ogni post (puoi farlo dividendo il coinvolgimento totale con la copertura per Instagram o le impressioni per Pinterest).

Questo approccio è ottimo perché ti incoraggia a creare contenuti di qualità che generano grande copertura e coinvolgimento primo prima di spendere soldi pubblicitari per aumentare la tua copertura. Inoltre, ti impedisce di fare eccessivo affidamento sugli annunci per ottenere copertura sui social media. Come Ha detto Gary Vaynerchuk , 'Nessuna quantità di media a pagamento trasformerà una cattiva creatività in buoni contenuti'.

Errore 10: non rispondere alle domande sui social

Il 70% è più propenso a utilizzare il prodotto di un brand quando il brand risponde sui social

Sorprendentemente, i marchi ignorano l'89% delle persone che desiderano una risposta , secondo la ricerca di Sprout Social .

Nella stessa ricerca, Sprout Social ha trovato questi grandi vantaggi se un marchio dovesse rispondere alle domande dei clienti sui social media:

  • Il 70% delle persone è più propenso a utilizzare il prodotto o il servizio del brand.
  • Il 65% delle persone ha più fedeltà alla marca.
  • È probabile che il 75% delle persone condivida una buona esperienza sul proprio profilo.

Sebbene rispondiamo alla maggior parte delle domande sui nostri profili di social media, un'area su cui stiamo lavorando è rispondere (ancora) più velocemente. Jay Baer trovato quello Il 42% delle persone che hanno contattato un marchio sui social media per l'assistenza clienti si aspetta una risposta entro 60 minuti .

Utilizzando rispondere (oi tuoi strumenti di monitoraggio e coinvolgimento sociale preferiti), puoi rispondere rapidamente a tutte le menzioni e ai messaggi sul tuo profilo Twitter, pagina Facebook e profilo Instagram da un unico posto.

Rispondere

Quali altri errori sui social media stiamo commettendo?

Questi sono i 10 principali errori sui social media che abbiamo commesso e le lezioni che abbiamo imparato. Spero che tu li trovi utili nel frattempo pianificare la tua strategia sui social media .

Hai notato qualcosa che potremmo fare di meglio sui social media? Ti saremo molto grati se potessi farcelo sapere!

-

Credito immagine: Unsplash



^